lunedì 29 ottobre 2007




Sogna, ragazza sogna…come dice Roberto Vecchioni
Un anno fa in questi giorni aveva inizio il mio grande sogno: io, Patrizia Poloni, chiudevo in una busta A4 il mio manoscritto Odore di treno e lo spedivo alla casa editrice Edizioni Ulivo.
Avevo bisogno di capire quanto il mio amore per la scrittura potesse essere capito da persone non strettamente legate a me dal sangue o dai sentimenti. Ebbene, ad un anno di distanza il mio libro viene pubblicato dalla casa editrice ticinese. E il mio grande sogno si realizza! Odore di treno viene distribuito in Svizzera e in
Valtellina!

A questo punto il bisogno di confronto continua a farsi sentire, forse ancora più forte di prima. Ho creato questo blog per poter dialogare con chi avrà avuto voglia di leggere il mio libro. Un blog che spero possa diventare un
luogo virtuale di incontro e di scambio di opinioni e sensazioni sul mondo straordinario delle parole scritte.

Qui potete ascoltare la mia
intervista radiofonica (al minuto 15.10”) fatta da Rossana Maspero per RSI1

11 commenti:

Anonimo ha detto...

....nell'attesa di leggere in originale il tuo libro....
lascio questo primo messaggio sul tuo blog.....un imbocca al lupo per questo primo passo con l'augurio che sia il primo di tanti altri.....un saluto...paolo

Patrizia Poloni ha detto...

Grazie mille Paolo :-)

Anonimo ha detto...

Grazie per avermi ringraziato alla fine del tuo libro... ma sopratutto grazie di averlo scritto, vorrei solo aver fatto di più. E' stato davvero bello leggerti...dalle tue esperienze i tuoi ricordi...dai tuoi ricordi le tue emozioni....dai tuoi ricordi e le tue emozioni rivivono ricordi ed emozioni di chi ti legge. Grazie anche per aver dato a me un po' più del tuo intimo e di quello di Simona che adesso siete nel mio cure ancora di più.
Paola V.

Claudia ha detto...

Su suggerimento dell'amica comune Paola V. ho letto il tuo libro.
Mi hai fatto rivivere tanti momenti trascorsi, come te, sul treno sondrio-pavia!
Complimenti Patrizia!
Amica di Paola V.
Claudia

Livio ha detto...

Prima lo leggo poi farò il mio commento. Brava, finalmente una valtellinese che si lancia. Che dire? In bocca al lupo! Ciao Livio

Patrizia Poloni ha detto...

Grazie Livio! Attendo il tuo commento con curiosità...a presto allora.

Anonimo ha detto...

Bel libro,reale,scritto da una persona attenta e di notevole sensibilità.Emoziona molto sapere che chi scrive così bene,è Valtellinese!auguri di buon lavoro Vittorio

Patrizia Poloni ha detto...

Grazie Vittorio! Sono felice di leggere commenti come il tuo perché mi dicono che "Odore di treno" ha trasmesso proprio ciò che io volevo trasmettere!

cri ha detto...

Ciao Patrizia,
ho letto il Tuo libro... Ho provato emozione e commozione... I ricordi riafforati nella mia mente.. ma soprattutto nel mio cuore sono stati tanti... forse troppi per lasciarli dei meri ricordi! Spero di poterTi incontrare di persona... E chissà che qualcosa di bello possa riaffiorare.. Ti abbraccio Cristina Bordoni da Sondrio

Luca ha detto...

Ciao Patrizia, grazie per i tuoi commenti sul mio blog.
Anch'io ogni tanto vengo a dare una sbirciatina al tuo blog, anzi mi sono iscritto come RSS in modo che sono i tuoi post ad arrivare direttamente da me appena li pubblichi!!!
Ho letto il tuo commento sul libro "Il petalo cremisi e il bianco" e se avevo già una mezza intenzione di comprarlo dopo il tuo giudizio positivo non ho perso atro tempo, quando lo leggerò ti farò sapere.
Intanto continuo a non trovare il tuo libro qui a Milano. Ma mi è venuta un idea, potresti indicarmi un sito che lo venda online e che possa spedirmelo a casa?
Un saluto, alla prossima.

Patrizia Poloni ha detto...

Ciao Luca,
il mio libro si trova solo in Svizzera e in Valtellina, però qualsiai libreria dovrebbe essere in grado si procurarlo se dai gli estremi necessari.
Comunque puoi richiederlo direttamente alla casa editrice, Edizioni Ulivo ( www.edizioni-ulivo.ch). È possibile che ti facciano pagare in anticipo il libro (puoi inserire i soldi in una busta tra un cartoncino così eviti gli enormi costi di un bonifico verso la Svizzera, oppure senti cosa costa un vaglia postale), anzi, ti suggerisco di proporlo tu perché l'editore ha avuto brutte esperienze con alcuni italiani, così appena ricevono i soldi te lo mandano. Il titolo: Odore di treno, Poloni Patrizia, Edizioni Ulivo, Balerna 2007